RUBRICHE

DAL MONDO DELLA SCUOLA

RUBRICHE

DAL MONDO DELLA SCUOLA

GRAPHIC NOVEL A SCUOLA E SOTTO L’OMBRELLONE

GRAPHIC NOVEL A SCUOLA E SOTTO L’OMBRELLONE

Il focus del workshop saranno le graphic novels: ne vedremo la struttura, la funzionalità e il possibile utilizzo in classe all’interno delle attività di lettura e scrittura. Verranno analizzate alcune graphic e sperimentate, in modalità laboratoriale, pratiche didattiche da riproporre in classe sia in attività da svolgere in corso d’anno che come consegna per le vacanze estive.

leggi tutto
Mappe Mentali, cosa sono e perché usarle

Mappe Mentali, cosa sono e perché usarle

Lo studio e l’apprendimento prima o poi per tutti e a ogni età, possono rappresentare una soddisfazione o un grande frustrazione.
Trasformare le ore dedicate allo studio in ore di impegno con risultati efficaci e affrontare la fatica in modo creativo può essere possibile grazie all’utilizzo delle Mappe Mentali.

leggi tutto
Educarsi alla lettura

Educarsi alla lettura

Quante volte i nostri alunni e le nostre alunne ci chiedono a che cosa servano i libri e le storie che essi contengono! Noi insegnanti conosciamo bene l’importanza delle pagine e sappiamo quanto sia unica l’esperienza della lettura. Più difficile è farlo comprendere ai nostri studenti.

leggi tutto
Tappabuchi: Scrittura creativa all’aperto

Tappabuchi: Scrittura creativa all’aperto

Rivolgendo questa domanda agli scrittori, si scopre che molti di essi attribuiscono alla vita all’aperto un ruolo fondamentale nella scrittura: osservare la città, camminare, fare giardinaggio. Potrebbero anche condividere alcuni “trucchi del mestiere”, che rientrano nei cosiddetti “giochi di scrittura creativa”.

leggi tutto
Il kamishibai: raccontare per immagini

Il kamishibai: raccontare per immagini

Raccontare per immagini è la più antica forma di narrazione. Noi siamo creature “mitopoietiche”: qualunque parola nella nostra mente è un’immagine. Io non posso dire “torta” o “ sorella” senza che nella nostra mente non si formi l’immagine corrispondente.

leggi tutto
Inverno in riva al mare

Inverno in riva al mare

Per chi non vive tutto l’anno in una località costiera, il periodo delle festività invernali può rivelarsi una meravigliosa occasione di scoperta del mare in inverno.
Solitamente associata alla stagione estiva, questa esperienza invernale arricchisce la mente e il corpo a tutte le età.

leggi tutto
Il Natale del cuore… in musica

Il Natale del cuore… in musica

Care docenti e cari docenti, anche quest’anno desidero offrirvi alcuni spunti di riflessione in occasione di questa festa magica, che fin da quando ero bambina mi ha regalato emozioni e tanti ricordi di momenti allegri in famiglia: tavole curatissime, agnolotti preparati il giorno della vigilia, canzoni suonate e cantate insieme, e il panettone basso senza crosta che adora mia madre ma piace solo a lei, così come il pandoro innevato con lo zucchero a velo che mio fratello mi soffiava in faccia

leggi tutto
L’approccio della philosophy for children in classe

L’approccio della philosophy for children in classe

Qualche anno fa sono tornata nei banchi della mia “vecchia” Università per frequentare il corso di aggiornamento professionale “Philosophy for children and community e sviluppo del pensiero critico” e questa esperienza mi ha aiutato non solo a conoscere i fondamenti della pratica educativa della P4C (così viene comunemente abbreviata la philosophy for children nel mondo anglosassone che tanto ama la sintesi),…

leggi tutto
App per apprendere

App per apprendere

I progressi nella tecnologia della comunicazione hanno portato alla creazione di varie applicazioni utili e gratuite. Ormai esistono applicazioni per fare qualsiasi cosa e il loro crescente uso nel quotidiano sta vedendo un enorme sviluppo di soluzioni specifiche per il campo educativo e scolastico.

leggi tutto
La lettura che studia

La lettura che studia

Dalla classe terza nella Scuola Primaria vengono introdotte le discipline di studio: storia, scienze e geografia. Per molte persone, pensare allo studio significa ancora seguire uno schema preciso: leggere e ripetere.

leggi tutto
LEGGERE LA MUSICA? UN GIOCO DA BAMBINI

LEGGERE LA MUSICA? UN GIOCO DA BAMBINI

Molti ritengono che imparare a decifrare i segni musicali sia tanto difficile quanto imparare a leggere e scrivere in cinese. Alcuni sono convinti che siano necessarie doti artistiche “speciali” e che si tratti di un’attività destinata solo a pochi eletti, mentre altri sono stati “scioccati” dai noiosi solfeggi di lontana memoria e la sola idea di sfogliare una partitura attiva in loro un senso di disgusto.

leggi tutto
Il primo giorno di scuola

Il primo giorno di scuola

Ero seduta sul mio balcone una sera di qualche mese fa e guardavo tra i diversi vasi che abitano il mio terrazzo, il vaso giallo comprato un paio di settimane prima, in cui avevo messo un bulbo regalatomi per il mio trentaquattresimo compleanno.

leggi tutto
COMINCIAR… LEGGENDO

COMINCIAR… LEGGENDO

Come sempre capita nei primissimi giorni di scuola, quando è arrivato il momento di fare conoscenza coi ragazzi e le ragazze delle classi prime, noi insegnanti di lettere della scuola secondaria di primo grado (e non solo), ci impegniamo fin da subito a progettare percorsi di accoglienza orientati alla costituzione di un’idea di classe come comunità nella quale poter sperimentare, nell’immediato, le prime forme di conoscenza reciproca e le prime pratiche di ascolto, dialogo e condivisione.

leggi tutto
STEAM Education e Tinkering

STEAM Education e Tinkering

Cosa sono le STEAM? E il Tinkering? STEAM è l’acronimo di Science, Technology, Engineering, Arts, Mathematics e si riferisce a un approccio all’apprendimento che utilizza scienza, tecnologia, ingegneria, arti e matematica come punti di accesso per guidare l’indagine degli studenti, il dialogo e il pensiero critico.

leggi tutto
Dietro le quinte di un’esposizione

Dietro le quinte di un’esposizione

Una delle frasi su cui ho posto l’attenzione, è stata quella di un genitore che al colloquio finale di classe quinta della Scuola Primaria, in risposta a una considerazione di miglioramento nei rapporti sociali del figlio, ha affermato: “il vero cambiamento è stato il telefono cellulare, da quando ho concesso lo smartphone, mio figlio è maturato tantissimo”.

leggi tutto
L’aiuto dei social nell’educazione: fake o verità?

L’aiuto dei social nell’educazione: fake o verità?

Una delle frasi su cui ho posto l’attenzione, è stata quella di un genitore che al colloquio finale di classe quinta della Scuola Primaria, in risposta a una considerazione di miglioramento nei rapporti sociali del figlio, ha affermato: “il vero cambiamento è stato il telefono cellulare, da quando ho concesso lo smartphone, mio figlio è maturato tantissimo”.

leggi tutto
La Costituzione: questa sconosciuta. Breve riflessione sulla somministrazione di un questionario di educazione civica in due classi quinte di un Liceo classico.

La Costituzione: questa sconosciuta. Breve riflessione sulla somministrazione di un questionario di educazione civica in due classi quinte di un Liceo classico.

Ore 11:30, suona la campanella di chiusura della ricreazione in una quinta Liceo classico. Inizia la somministrazione del questionario di Educazione Civica, o meglio, tengo a precisare, di Diritto Pubblico e Costituzionale. I ragazzi non hanno mai avuto lezioni su questi temi, ma hanno comunque svolto ore di Educazione Civica con docenti di altre discipline…

leggi tutto
Vivere la “selvatichezza” della natura

Vivere la “selvatichezza” della natura

L’ambiente naturale si configura come un contesto destrutturato che offre molteplici benefici al benessere, alla salute, allo sviluppo sensoriale, alla maturazione cognitiva, ai processi di apprendimento, alla socialità dei bambini, all’appartenenza e al legame con il mondo.

leggi tutto
“I pensatori e l’armata Zombie” di Marco Dazzani

“I pensatori e l’armata Zombie” di Marco Dazzani

Rimanere incantati durante la lettura di un libro è un’occasione unica e rara. Far sì che ciò accada in tenera età è una grande sfida, soprattutto se si desidera parlare di filosofia, il che complica notevolmente la situazione. Nella lettura, scorrevole e accattivante, de “I pensatori e l’armata Zombie”, accade tutto questo.

leggi tutto
Natura e tecnologie digitali in Lapponia svedese

Natura e tecnologie digitali in Lapponia svedese

Durante la settimana dal 12 al 19 novembre 2022, ho partecipato a un’esperienza di job shadowing presso il Comune di Pitea, nella Lapponia svedese, con il sostegno del programma Erasmus+ K1 dell’Unione Europea, al fine di conoscere l’Outdoor education e le tecnologie digitali utilizzate nelle scuole dell’infanzia svedesi. Durante il mio soggiorno a Pitea, ho visitato sei servizi tra Nidi e Scuole dell’Infanzia.

leggi tutto
La natura vive quando vive nel mondo

La natura vive quando vive nel mondo

Da alcuni anni mi sono appassionata al rapporto tra i bambini e la natura, dedicando tempo ed energie a studiare come questi due elementi siano strettamente legati tra loro da un legame indissolubile. Ripensando al momento in cui ho iniziato a lavorare nei servizi educativi per la prima infanzia, ormai diversi anni fa, molti aspetti sono cambiati e l’approccio e lo stile che le insegnanti adottano nei confronti dell’educazione in natura si sono evoluti.

leggi tutto
Responsabilità e autonomia in classe

Responsabilità e autonomia in classe

In questo articolo proveremo a riflettere su quando e come ognuno di noi ha imparato a essere responsabile e autonomo. Alle prime nostre esperienze e a tutte quelle successive. Alcuni di noi potrebbero pensare che sia una domanda difficile, altri invece potrebbero ricordarsi perfettamente un’esperienza particolarmente significativa…

leggi tutto
L’insostenibile leggerezza del green

L’insostenibile leggerezza del green

Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda Globale per lo Sviluppo Sostenibile, comprensiva di 17 obiettivi da raggiungere entro il 2030. Con questo documento, l’accezione di sostenibilità si amplia da un concetto legato all’ambiente a una nozione che coinvolge tutti i settori della vita, dall’economia al sociale. I 17 obiettivi sono universali e si rivolgono sia ai paesi in via di sviluppo che a quelli avanzati.

leggi tutto
FARE MUSICA SENZA STRUMENTI MUSICALI: idee pratiche, creative e alternative

FARE MUSICA SENZA STRUMENTI MUSICALI: idee pratiche, creative e alternative

Titolo azzardato per alcuni, pensiero stuzzicante per altri. In verità, purtroppo, diverse scuole non sono ancora dotate di strumenti musicali. Questo articolo vuole venire incontro alle esigenze di chi vive quotidianamente questa situazione attraverso idee pratiche e creative. Ma non solo: intende anche stimolare una riflessione per i colleghi più fortunati che possono fare uso di questo materiale didattico, in modo da vedere la pratica musicale sotto nuovi, diversi e alternativi aspetti.

leggi tutto
Il gesto e la parola: i laboratori di narrazione per immagini.

Il gesto e la parola: i laboratori di narrazione per immagini.

Ho scritto questa storiella per introdurre un atelier sui contrasti cromatici.
Per definizione dal vocabolario Treccani un contrasto è ciò che si oppone al compimento di qualcosa. È ostacolo, resistenza, disaccordo, scontro.
A ben guardare contrastarsi è un po’ lo stile del nostro tempo. Penso a quando in un dibattito pubblico le parti si parlano sopra, talvolta alzando i toni.
Ma ci sono anche contrasti che hanno un’altra origine, per esempio se si parlano lingue differenti. L’incomprensione linguistica è un ostacolo naturale, per il suo superamento vanno messi in moto l’ascolto, lo studio, l’intelligenza.

leggi tutto
Mente piena o mente consapevole?

Mente piena o mente consapevole?

“State attenti e in silenzio, bambini.” Questa frase viene spesso ripetuta dagli insegnanti in classe. Tuttavia, ripeterla molte volte e alzare talvolta la voce per farsi sentire non porta al risultato sperato. Al contrario, i bambini tendono a diventare più agitati e stressati, generando frustrazione sia in loro che in noi.

leggi tutto
I banchi a scuola. Servono ancora?

I banchi a scuola. Servono ancora?

Immaginiamo per un attimo di fare un viaggio nel passato per mettere a confronto, rispetto ad oggi, tutte le trasformazioni che il mondo ha attraversato.
Immaginiamo di essere catapultati negli anni ’50 del Novecento. Tutto sarebbe completamente diverso; ad esempio l’organizzazione delle città, i mezzi di trasporto e così via.
Moltissime cose che conosciamo non erano ancora nemmeno state immaginate. D’altronde proveniamo dal mondo 70 anni dopo, non ci sarebbe da sorprendersi.

leggi tutto
CONTRASTI CON KLEE

CONTRASTI CON KLEE

Ho scritto questa storiella per introdurre un atelier sui contrasti cromatici.
Per definizione dal vocabolario Treccani un contrasto è ciò che si oppone al compimento di qualcosa. È ostacolo, resistenza, disaccordo, scontro.
A ben guardare contrastarsi è un po’ lo stile del nostro tempo. Penso a quando in un dibattito pubblico le parti si parlano sopra, talvolta alzando i toni.
Ma ci sono anche contrasti che hanno un’altra origine, per esempio se si parlano lingue differenti. L’incomprensione linguistica è un ostacolo naturale, per il suo superamento vanno messi in moto l’ascolto, lo studio, l’intelligenza.

leggi tutto
Creare un legame con il libro: il companion book

Creare un legame con il libro: il companion book

La lettura a voce alta è un elemento fondamentale che caratterizza il mio insegnamento: spesso inizio la lezione leggendo un capitolo del libro scelto per quella classe e questo mi permette di creare quel clima disteso e rilassato necessario alla presentazione dei successivi apprendimenti. Ma la lettura a voce alta non è qualcosa di isolato e generico, nel mio far scuola: il libro, quel libro, accompagna la classe per un periodo dell’anno e diviene, per i ragazzi, un punto di riferimento e il filo conduttore delle nostre lezioni

leggi tutto
Che cos’è l’intelligenza emotiva?

Che cos’è l’intelligenza emotiva?

L’intelligenza emotiva si potrebbe definire come quell’intelligenza volta alla conoscenza e alla valorizzazione delle emozioni, in modo tale che queste possano poi diventare nostre alleate e non un ostacolo al raggiungimento dei nostri scopi e obiettivi….

leggi tutto
La lingua che abitiamo. Scrivere o leggere senza parole.

La lingua che abitiamo. Scrivere o leggere senza parole.

Spendiamo buona parte del nostro tempo pensando per immagini. Una delle principali abilità cognitive dell’essere umano è infatti la capacità di rappresentare mentalmente un’idea, accompagnandola con un’immagine che mostra come intendiamo la realtà e quale è la nostra prospettiva in quel momento.

leggi tutto
Spazi e strumenti per la STEAM Education

Spazi e strumenti per la STEAM Education

La scienza, la tecnologia, l’ingegneria, l’arte e la matematica (STEAM) sono al centro dell’innovazione, della scoperta e della curiosità. Per tenere il passo con la società e il mondo del lavoro, gli ambienti educativi dovrebbero fornire agli studenti opportunità di apprendimento che integrino una varietà di competenze, conoscenze e abilità.

leggi tutto
RELAZIONI: quanta fatica!

RELAZIONI: quanta fatica!

Jonathan questa mattina è entrato in classe ombroso e accigliato. Non rivolge la parola a nessuno. Prende a calci lo zaino di un compagno che, a suo parere, gli ha impedito di passare. Siede al suo posto e sistema il materiale con lo sguardo assente. L’inizio della lezione non cambia il suo cattivo umore; devo riprenderlo più volte per un esercizio banale, mentre oggi dovrei andare avanti con gli Etruschi…

leggi tutto
Street Art e Res Publica

Street Art e Res Publica

Le nostre città stanno diventando gallerie a cielo aperto dato il grande favore di cui gode la Street Art.
Termine ombrello che include nella sua orbita espressioni che vanno dal writing, alla pittura a pennello, all’uso dello spray, dello stencil, del poster, dello sticker, fino alla definizione più ampia di arte di strada o arte urbana.

leggi tutto
COME RENDERE LE REGOLE EFFICACI PER TUTTI I BAMBINI

COME RENDERE LE REGOLE EFFICACI PER TUTTI I BAMBINI

Spesso pensiamo alle regole come qualcosa di negativo, limitante, un’imposizione dall’alto che non ci permette di comportarci come vorremmo. Esse però sono degli strumenti educativi che ci permettono di vivere al meglio all’interno dell’ambiente e del contesto quotidiano, di socializzare e di esprimerci in modo adeguato.

leggi tutto
Magici suoni prendono vita: la sonorizzazione di un albo illustrato

Magici suoni prendono vita: la sonorizzazione di un albo illustrato

Nella didattica odierna è molto in voga l’uso degli albi illustrati. Questi sono una tipologia di libri afferente al mondo della letteratura per l’infanzia. Le tematiche che trattano sono le più disparate e per tale motivo si prestano ad affiancare e supportare le diverse discipline, rendendole ancor più coinvolgenti e dinamiche.

leggi tutto
A scuola per non dimenticare e liberare il nostro “mai più”.

A scuola per non dimenticare e liberare il nostro “mai più”.

Il 27 gennaio si celebrerà il Giorno della memoria, una ricorrenza internazionale per commemorare le vittime dell’Olocausto. Le scuole si organizzeranno affinché questo giorno non passi inosservato, promuovendo attività volte alla sensibilizzazione dei ragazzi e delle ragazze nei confronti di quanto accaduto durante la seconda guerra mondiale.

leggi tutto
L’assemblea di classe dei bambini

L’assemblea di classe dei bambini

“La scuola vista dall’esterno è soprattutto una collettività, una comunità in cui tutti, a turno, partecipano ai diversi aspetti della vita collettiva”. Queste furono le conclusioni che Ernesto e Anna Maria Codignola presentarono nel 1951 a seguito del loro esperimento di scuola attiva, che si ispirava a Johann Heinrich Pestalozzi.

leggi tutto
La “cura” del Natale

La “cura” del Natale

Non è esattamente il Natale che ci saremmo aspettati, tante sono le difficoltà e i problemi che i giovani devono affrontare. Qual è allora il compito degli adulti? E quello della scuola? Riflettiamo insieme sulla nozione di “cura” in educazione, cara a Don Lorenzo Milani e a una certa pedagogia critica.

leggi tutto
I suoni del Natale

I suoni del Natale

Ogni periodo dell’anno è accompagnato da un corredo di suoni e colori: la primavera è ricca di tonalità pastello e uccellini cinguettanti, Halloween è tutto arancione e nero in un’atmosfera di suoni cupi e spaventosi, Natale è verde e rosso con un tripudio di campanellini e melodie tradizionali.

leggi tutto
TEMPUS FUGIT – la maratona natalizia

TEMPUS FUGIT – la maratona natalizia

Quando il Natale si avvicina si apre puntuale la corsa ai regali. Non è un caso che si parli di corsa perché spesso si traduce in un vero affanno. Siamo sedotti da promozioni di tutti i tipi, da cofanetti di ogni genere, da messaggi espliciti o subliminali se non da veri e propri ricatti commerciali.
Questo non è lo spirito del Natale! 

leggi tutto
Auguri per un lento Natale

Auguri per un lento Natale

Mi sono chiesta quale fosse, per me, l’aggettivo che meglio rappresentasse quel momento luminoso che ci traghetta attraverso il tempo e lo spazio al nuovo anno, che ci suggerisce bilanci e ci riempie di propositi.

leggi tutto
Fare musica da 0 a 6 anni

Fare musica da 0 a 6 anni

La musica ha un potere quasi magico perché ci permette di utilizzare un canale di comunicazione preferenziale con il bambino/a: tranquillizza, rassicura, mette allegria, distrae, contribuisce a far gruppo, potenzia la creatività, aumenta la capacità di trovare strategie per risolvere i problemi.

leggi tutto
Fare didattica con la STEAM Education

Fare didattica con la STEAM Education

Il framework STEAM consente di progettare un curriculum tale da utilizzare le competenze trasversali richieste nella vita quotidiana. Consente, inoltre, ai singoli insegnanti, di progettare le loro lezioni in modo tale che gli studenti sviluppino queste abilità collettivamente, attraverso lezioni integrate.

leggi tutto
La scuola che vorrei

La scuola che vorrei

Mettendo al centro gli alunni e le alunne, è scaturita l’idea di un lavoro che li/le portasse a confrontarsi con tanti aspetti del mondo scuola, in cui sono immersi e in cui trascorrono molte ore del loro tempo ogni giorno.

leggi tutto
Diverse memorie, diversi stimoli

Diverse memorie, diversi stimoli

Un bambino o una bambina con buona memoria imparano più in fretta, ricordano più dettagli e solitamente si divertono in questo processo. La memoria è indubbiamente influenzata dalla genetica, ma si può educare e potenziare grazie alla plasticità del cervello.

leggi tutto
Atlante delle emozioni

Atlante delle emozioni

Se da un anno è stata introdotta l’educazione civica come materia trasversale a tutte le altre materie curriculari, lo stesso potrebbe accadere a breve per l’insegnamento delle emozioni.

leggi tutto
Muoversi a ritmo

Muoversi a ritmo

Solitamente le persone si dividono in due gruppi: chi il ritmo lo sente a pelle, chi il ritmo non lo sente per niente; ma è davvero così marcata e invalicabile la linea tra questi due gruppi di persone?

leggi tutto
Buoni propositi

Buoni propositi

Comincia un nuovo anno e si fanno i buoni propositi di rito: dalla dieta, all’attività sportiva, a meno smartphone più libri, al non comprare cose superflue, fino al super classico: smettere di procrastinare.

leggi tutto